LA NUTRIZIONE NELLA TUA FARMACIA

Un nuovo servizio a disposizione del farmacista in collaborazione con ASSOFARM

IL PROGETTO

COS’E’ EDUCAMI

Educami rappresenta un’opportunità per tutti i farmacisti che vogliono affermarsi come punto di riferimento sanitario all’interno della loro comunità.
Negli ultimi anni, il ruolo del farmacista è cambiato e continua ad essere in evoluzione. La nuova farmacia dei servizi, rappresenta oggi, un passo in avanti nel modo di fare impresa: l’attenzione del farmacista, non è più focalizzata solo su quella che è la terapia, ma si sposta sempre di più sul piano della prevenzione, in linea con le richieste dell’OMS e di tutte le più importanti istituzioni sanitarie. Cambia in questo modo anche la percezione che il cittadino ha della farmacia, aumentandone l’eticità e facendola emergere come riferimento nella costante ricerca della salute e del benessere.
Il nostro progetto, ha infatti l’obbiettivo di fornire ai pazienti, tutti gli strumenti utili per comprendere qual è il modo migliore per prendersi cura di se stessi attraverso l’alimentazione. I colloqui con i nostri nutrizionisti, ci permetteranno di raccogliere dati e di monitorare lo stile di vita e le attuali abitudini alimentari della comunità. Grazie a piani alimentari altamente personalizzati, il costante supporto dei biologi nutrizionisti teach me/educami, il paziente riuscirà a ritrovare la strada corretta per raggiungere il suo peso forma e non solo. Il nostro obbiettivo infatti, non è quello di dare ai nostri pazienti delle diete pre compilate, ma di rieducarli alla corretta alimentazione, fornendogli un supporto che gli permetta di procedere in questo percorso di benessere, in completa autonomia.

Cosa offre Educami/Teach me alla farmacia?

– Creare un CENTRO SPECIALIZZATO IN NUTRIZIONE all’interno della farmacia, senza costi di allestimento e di magazzino (non sono previsti prodotti nell’offerta)


– Avere a disposizione un BIOLOGO NUTRIZIONISTA all’interno della propria struttura, che utilizza strumentazione all’avanguardia per ottenere risultati clinici attendibili
– La possibilità di FIDELIZZARE i pazienti e ACQUISIRNE di nuovi, allargando il proprio bacino mediante la promozione al paziente di programmi nutrizionali personalizzati e tramite l’utilizzo di strumenti digitali (lead generation e campagne geolocalizzate)
– AUMENTARE LA VENDITA DEI PRODOTTI nutraceutici già all’interno della farmacia
– AUMENTARE I RICAVI della farmacia con un investimento modesto e calibrato sulla dimensione della farmacia

PRIMA GIORNATA DI OPEN DAY
.

La giornata viene organizzata con il supporto di Teach me/Educami che dota la farmacia di tutti il materiali (locandine, flyer) necessari a pubblicizzare la presenza del nutrizionista in farmacia. In quell’occasione infatti, i pazienti avranno modo di fare, gratuitamente e senza impegno, una consulenza di 30 minuti con il nostro biologo nutrizionista. Insieme, potranno confrontarsi sulle diverse necessità del paziente (calo ponderale, patologia, gravidanza ecc…) e valutare un eventuale appuntamento per una prima visita. Per il farmacista, la giornata di Open day rappresenta un’occasione valida per testare l’apprezzamento di questo nuovo servizio da parte dei suoi pazienti.

PRIMA VISITA

In seguito alla giornata di Open Day, qualora la farmacia decidesse di aderire al progetto, il paziente inizierà il suo percorso con una prima visita, della durata di un’ora, col Biologo nutrizionista. Insieme, il paziente e il nutrizionista, approfondiranno tutti gli aspetti che riguardano le abitudini, le necessità e ciò che vorrebbe ottenere il paziente dal nostro percorso. Dopo una prima fase di colloquio approfondito, verranno prese tutte le misure (circonferenze) e verrà fatta un’analisi bioimpedenziometrica (BIA).

COS’E’ L’ANALISI BIOIMPEDENZIOMETRICA

La bioimpedenziometria è la più innovativa tra le tecniche non invasive di valutazione della composizione corporea e di distribuzione dei fluidi corporei. È un esame di tipo bioelettrico, rapido e non invasivo, che utilizza un’apparecchiatura elettronica e un sofisticato software e si basa sulla stretta relazione tra contenuto totale di acqua corporea e le caratteristiche elettriche dei tessuti dell’organismo

L’elaborazione attraverso vari algoritmi dei dati di bioimpedenza ottenuti consente di valutare diversi parametri, i principali:

ACQUA CORPOREA TOTALE (Total Body Water, TBW): in un uomo adulto, rappresenta circa il 60%, valori superiori sono riscontrabili nei bambini e valori inferiori nei soggetti con obesità, per il maggior contenuto di massa grassa

ACQUA INTRACELLULARE (IntraCellular Water, ICW): è l’acqua contenuta all’interno delle cellule, che si riduce con l’avanzare dell’età

ACQUA EXTRACELLULARE (ExtraCellular Water, ECW): comprende tutti i fluidi che si trovano all’esterno delle cellule (plasma, saliva, linfa, fluidi oculari, succhi gastrici e digestivi, sudore, liquido cefalorachidiano, fluidi extracellulari)

PESO E PERCENTUALE DELLA MASSA MAGRA (Free Fat Mass, FFM): include muscoli, ossa, minerali e altri tessuti non grassi (Massa Tissutale Attiva, ATM). È formata indicativamente dal 73% di acqua, il 20% di proteine e il 7% circa di minerali

PESO E PERCENTUALE DELLA MASSA GRASSA (Fat Mass, FM) che comprende il tessuto adiposo esterno (grasso sottocutaneo)e il tessuto adiposo interno (grasso viscerale)

RAPPORTO SODIO/POTASSIO: questo rapporto è un indice del buon funzionamento o meno della cellula. Il rapporto ideale è 1/1, se tale valore aumenta fino a 1,6, significa che nelle cellule è entrato il 60% in più di sodio e quindi il rialzo segnala un notevole aumento della ritenzione idrica (iperidratazione) e malnutrizione proteica. Al contrario, una riduzione del rapporto fino a 0,6 esprime uno stato di forte disidratazione cellulare e di malnutrizione energetica (in questi casi, sarà necessario aumentare l’introito di calorie giornaliere)

L’importanza dei controlli

Durante i controlli successivi, a cadenza mensile e della durata di mezz’ora l’uno, il biologo nutrizionista e il paziente avranno modo di valutare i progressi fatti, di correggere all’occorrenza il piano alimentare e di rifare tutte le misurazioni necessarie per la valutazione dei parametri. Il fatto che ogni attività venga svolta nei locali della farmacia, così come la presenza stessa del farmacista, rappresentano per il paziente un riferimento importantissimo, utile soprattutto ad aumentare l’aderenza al percorso nutrizionale.

IL CUORE PULSANTE DI QUESTO PROGETTO

Il nostro team

Teach me /Educami gode di un importante board scientifico: il nostro team costituito da Biologhe e biologi nutrizionisti, regolarmente iscritti all’albo, è caratterizzato da una grande varietà di aree di specializzazione come ad esempio la nutrizione sportiva o la nutrizione clinica.
Avere a disposizione un professionista che ha la possibilità costante di interfacciarsi e confrontarsi con un gruppo di colleghi è una delle chiavi del nostro successo.
Tutti i nostri esperti seguono formazioni mensili di due giornate, dove vengono forniti loro non soltanto ulteriori contenuti tecnici, ma anche corsi di comunicazione e counseling.
Parlando di nutrizione, una delle maggiori difficoltà che si incontra è data proprio dall’aderenza terapeutica del paziente, che sentendosi generalmente poco seguito dal nutrizionista, abbandona il percorso iniziato ancor prima del secondo controllo.
Avere l’abilità di creare il corretto rapporto empatico con il paziente, permette al professionista di fornirgli sempre la carica e la motivazione giusta per andare avanti verso gli obbiettivi che si sono prefissati insieme.
Cosa aspetti? Vieni a conoscere il nostro team!

E’ chiaro quindi come Educami/Teachme metta a disposizione della rete Assofarm un METODO già testato, che permette a tutti i professionisti del settore farmaceutico di poter contare su un servizio in più, con il minimo impegno economico.
I nostri nutrizionisti sono formati per andare incontro ad ogni tipo di necessità nutrizionale, in modo da ritrovarsi sempre al passo con le richieste dei pazienti. L’alimentazione e tutto ciò che ad essa è correlata,  rappresenta un ambito che sta diventando centrale in diversi contesti (dal piano clinico-etico a quello impenditoriale), permettendo alle farmacie di effettuare un grosso salto di qualità, sia per offerta che per fatturato, con la possbilità di integrarlo facilmente tra i servizi già presenti.